Batteria di strumenti

La seguente batteria di strumenti, che verrà compilata dagli adulti, è necessaria per l’elaborazione e l’esplorazione delle informazioni corrispondenti alle fasi di accoglienza, diagnosi, informazione e orientamento, decisione e rinvio, oltre a quelle applicate durante il processo RVCC.

STRUMENTO NUMERO 1 | MODULO D’ ISCRIZIONE

STRUMENTO NUMERO 2 | PERCEZIONE DI SÈ

La percezione è come la concezione di sè di un adulto e l’idea che ne risulta, definendone la personalità. 68 Per analizzare e identificare le caratteristiche personali, interessi, valori e credenze, capacità e competenze, l’adulto si confronterà con diverse schede (con immagini tratte anche da ritagli di riviste e giornali) sparse su un tavolo. Gli verrà chiesto di sceglierne 3 che riflettono e supportano meglio la sua percezione e descrizione di sè.

STRUMENTO NUMERO 3 | MODELLO PER L’ELABORAZIONE DEL CURRICULUM VITAE

STRUMENTO NUMERO 4 | DINAMICHE DI GRUPPO: “CREA UN PUPAZZO”

L’attività dovrebbe durare tra 50 e 90 minuti e coinvolgere un minimo di 10 adulti. I facilitatori (2) introducono l’attività e precisano che è basata sulla comunicazione e cominciano a dividere il gruppo in due (gruppo A e B) e iniziano a spiegare gli step seguenti dell’attività.

STRUMENTO NUMERO 5 | DINAMICHE DI GRUPPO: “NEGOZIAZIONE DI SQUADRA”

Quest’attività è pensata per durare tra 60 e 90 minuti e con un minimo di 6 partecipanti. Un moderatore presenta l’attività e informa il gruppo che lui, insieme a un collega, osserverà lo svolgersi dell’attività. I 6 adulti vengono fatti disporre a cerchio e il moderatore inizia a presentare la situazione fittizia.

STRUMENTO NUMERO 6 | FOGLIO DI LAVORO: FONTI D’INFORMAZIONE

Quotidiani e riviste, centri per l’impiego e internet, tra gli altri, possono essere utili fonti d’informazione per quanto riguarda il mercato del lavoro. Queste forniscono al pubblico informazioni riguardo ai lavori più richiesti, le richieste dei datori di lavoro e dei selezionatori, le condizioni del mercato del lavoro come anche informazioni dettagliate riguardo specifici ambiti.

STRUMENTO NUMERO 7 | LA STORIA DELLA MIA VITA

L’obiettivo di questa attività è quello di risvegliare i ricordi ed aiutare gli adulti ad elaborare la propria memoria autobiografica analizzando tutte le esperienze di apprendimento formale, non formale e informale della loro vita.

STRUMENTO NUMERO 8 | PROGETTO DI CARRIERA INDIVIDUALE

STRUMENTO NUMERO 9 | PROGETTO DI VITA

STRUMENTO NUMERO 10 | RVCC DOCUMENTI DI PROCESSO – RIFERIMENTI DECODIFICATI

I seguenti riferimenti decodificati sono strumenti che sono stati adattati sulla base di riferimenti didattici di ciascuna competenza chiave identificata nel capitolo 4 che fornisce esempi pratici dei nuclei tematici proposti. Questi sono strumenti semplificati che contengono esempi provenienti dalla vita di tutti i giorni e sono facili da capire ed interpretare.

STRUMENTO NUMERO 11

L’obiettivo è dimostrare, attraverso la discussione pubblica, che l’adulto ha capacità organizzative nella sua vita quotidiana. L’organizzazione personale e professionale è direttamente collegata all’ottenimento di obiettivi, attraverso la definizione di scopi, strategie e piani d’azione.

STRUMENTO NUMERO 12

Le capacità organizzative comprendono l’implementazione di pianificazioni e di affari, coordinando il lavoro delle persone in posizione subordinata, svolgendo attività volte a migliorare il funzionamento dell’organizzazione e assicurando la massima efficacia creando, integrando e organizzando le attività di squadra.

STRUMENTO NUMERO 13

Capacità organizzative – capacità di organizzare le azioni in modo adeguato, le informazioni fornite sono complete, la forma e il contenuto sono ben strutturati e ogni richiesta fatta dall’adulto è giustificata e pertinente.

STRUMENTO NUMERO 14

Capacità organizzative – l’adulto mostra capacità presentando se stesso e le proprie idee in modo chiaro e semplice, giustificandole e contrassegnandole come rilevanti per l’azienda.

STRUMENTO NUMERO 15

L’obiettivo è osserva e valutare se l’adulto ha una comunicazione efficace. Si presume che questo sia quello che raggiunge efficacemente il suo obiettivo: trasmette chiaramente il messaggio, utilizzando diversi tipi di canali di comunicazione. Indicare se l’adulto può trasmettere le informazioni in un modo compreso dal destinatario senza alterare il messaggio, se può trasmetterlo senza rimuovere o aggiungere nulla al fine di fornire una condivisione / negoziazione di interessi.

STRUMENTO NUMERO 16

Capacità comunicative – consistono nella capacità di trasmettere messaggi e informazioni precise, l’abilità di comprendere le affermazioni altrui, l’abilità di ascoltare e comunicare con l’interlocutore, presentare informazioni in modo adeguato e con atteggiamenti adeguati alle situazioni e standard.

STRUMENTO NUMERO 17

Usare i colloqui come uno strumento di valutazione.

STRUMENTO NUMERO 18

Adeguatezza della comunicazione scritta e orale.

STRUMENTO NUMERO 19

L’obiettivo è mostrare, attraverso un dibattito aperto, che l’adulto ha coscienza del concetto e ciò che implica. La gestione di un team presuppone la garanzia che tutti i bisogni dei dipendenti/collaboratori siano soddisfatti e che ciascuno occupi le posizioni e svolga le funzioni che può esercitare. Una buona gestione del personale/dei team porta al lavorare tutti per lo stesso scopo e, di conseguenza, al successo.

STRUMENTO NUMERO 20

Capacità di gestire le persone – quest’abilità richiede l’intraprendere attività destinate al miglioramento del flusso di lavoro, affrontare le difficoltà e cercare nuove sfide, con dedizione sempre maggiore e supportando i collaboratori nel raggiungimento dei loro obiettivi.

STRUMENTO NUMERO 21

In un colloquio incentrato sulle competenze, all’adulto verrà chiesto di descrivere delle situazioni che ha dovuto affrontare a lavoro.

STRUMENTO NUMERO 22

L’obiettivo è di verificare, attraverso un dibattito aperto, che il candidato, oltre a essere in grado di scrivere e leggere informazioni nel contesto virtuale, sappia usare la tecnologia in modo indiscriminato, consciamente, gestendo le informazioni produttivamente. Lo scopo è quello di valutare se il candidato comprende e usa, in modo critico e positivo, le informazioni create e ottenute nella nuova era tecnologica.

STRUMENTO NUMERO 23

Competenze tecniche di base – le competenze tecniche di base che permettono a un non-utente dei computer di iniziare a usare efficacemente la tecnologia e che servono come punto di partenza per lo sviluppo di competenze più avanzate. Le conoscenze necessarie per un utilizzo responsabile della tecnologia, in modo efficiente ed efficace; per accedere, creare e gestire le informazioni.

STRUMENTO NUMERO 24

Padronanza degli strumenti di presentazioni come PowerPoint, Prezi e molti altri. Dimostra grande competenza nell’utilizzo di questi strumenti e sa come dare una giusta struttura alla presentazione. Gli adulti dovrebbero sapere come usare un computer e un proiettore. Se dovessero insorgere difficoltà tecniche, l’adulto dovrebbe essere in grado di risolverle.

STRUMENTO NUMERO 25

L’obiettivo è esplora e dimostrare che l’adulto è creativo nei vari aspetti della sua vita. Essere creativi implica avere la capacità di creare, produrre, reinventare o innovare in base agli interessi. A livello professionale, la creatività è l’elemento di differenziazione, che porta al successo aziendale e offre all’adulto un premio e / o riconoscimento.

STRUMENTO NUMERO 26

Creatività – é la comprensione di situazioni, relazioni complesse e delle connessioni tra loro, il riconoscimento delle irregolarità e la formulazione di strategie basate sui dati disponibili, analisi della situazione e tendenze previste.

STRUMENTO NUMERO 27

Durante le interviste, le competenze sono le serie di comportamenti che facilitano l’esecuzione delle attività lavorative. Porre domande basate sulle competenze relative alle abilità tecniche consente al panel di valutare se le capacità tecniche e le qualifiche citate nella domanda sono state applicate dall’adulto in passato. Questa valutazione ha luogo quando l’adulto fornisce prove concrete delle conoscenze acquisite durante le esperienze passate.